Ambulatorio virtuale: cos’è e vantaggi

Condividi questa notizia:

La tecnologia ha un impatto sempre più preponderante sulla medicina. La realtà virtuale (VR) e i servizi socio-sanitari in remoto consentono oggi una maggior dinamicità nella diagnosi delle malattie. Un esempio paradigmatico è l’ambulatorio virtuale, una piattaforma web telematica che permette ai medici di effettuare “visite a distanza” e di applicare il concetto di telemedicina. Prima di capire, però, cosa sia un ambulatorio virtuale, partiamo da quello tradizionale. Per altri progetti di e-health o m-health contattaci, compilando il modulo qui in basso.

Indice dei contenuti

Cos’è un ambulatorio tradizionale

Secondo l’enciclopedia Treccani, un ambulatorio medico altro non è che un «un complesso di locali destinati agli esami clinici e alla cura dei pazienti non ancora ricoverati». Un ambulatorio, quindi, può far parte di un ospedale o trovarsi all’interno di studi privati. Ora più che mai – ma lo era anche prima – in un ambulatorio è importante osservare regole igienico-sanitarie stringenti, previste, fra l’altro, dalle vigenti normative. Nell’eventualità in cui si effettuino piccoli interventi o medicazioni, il personale medico deve sterilizzare gli strumenti e, se sono presenti macchinari diagnostici, questi devono essere stati approvati dall’Azienda Sanitaria Locale (ASL) e rispettare le norme anti-infortunio. Infine la sala d’attesa, contenente, il più delle volte, anche la segreteria, va distinta da quella dove circola il personale sanitario. Eventuali certificati di laurea, attestazioni e convenzioni con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN), specie negli studi privati, vanno esibiti.

Cos’è un ambulatorio virtuale o smart

Cosa succede se utilizziamo un software medico-sanitario per le visite? Cambia l’approccio e nasce una nuova filosofia: il medico può letteralmente visitare a distanza il paziente, inviargli promemoria e gestire, in generale, le pratiche in modo più intelligente.

Vantaggi di un ambulatorio virtuale

Tra i vantaggi di un ambulatorio virtuale vi è sicuramente la possibilità di effettuare la cosiddetta “ordinaria amministrazione”, ovvero quei passaggi burocratici utili all’espletamento del servizio, in maniera veloce, più funzionale e comoda. Un ambulatorio virtuale consente, altresì, di poter gestire i processi in modo efficiente. Tutto è affidato alla piattaforma VR che dà al medico la possibilità di archiviare referti e documenti senza il rischio che vengano smarriti; al contempo, il paziente non deve sottostare a lunghe e interminabili attese.

Una prassi che diventa normalità

È evidente come i vantaggi derivanti da un ambulatorio virtuale diano un maggior senso di soddisfazione ai pazienti. Si tratta, invero, di una modalità di erogazione del servizio alternativa a quella tradizionale, in grado ridurre costi, tempi ed energie e di migliorare la vita di medici e pazienti.

Per maggiori informazioni sugli ambulatori virtuali, la telemedicina e la realtà virtuale applicata all’ambito sanitario, continua a leggere il JOurnal di IPPOCRATE AS; in alternativa, se cerchi un partner per sviluppare un software sanitario, contattaci compilando il modulo qui in basso. Il team di IPPOCRATE AS sarà felice di risponderti e di condividere con te la sua esperienza.

Cerchi partner per progetti e-health? Lo hai trovato in IPPOCRATE AS!